FANDOM


Source Code è un film del 2011 diretto da Duncan Jones.

Source-code-poster-2
Titolo originale Source Code
Paese USA, Francia
Anno 2011
Genere Drammatico,Fantascienza,Thriller
Durata 93 min

Interpreti e personaggiModifica

  • Jake Gyllenhaal: Colter Stevens/Sean Fentress
  • Michelle Monaghan: Christina Warren
  • Vera Farmiga: Carol Goodwin
  • Jeffrey Wright: Dr. Rutledge
  • Russell Peters: Max Denoff
  • Michael Arden: Derek Frost
  • Cas Anvar: Hazmi

TramaModifica

Il pilota di elicotteri dell'aeronautica statunitense Colter Stevens si sveglia su un treno diretto a Chicago. Egli si ricorda solo di essere stato in missione in Afghanistan. Scopre poi che alle altre persone, tra cui la sua compagna di viaggio Christina Warren, appare come Sean Fentress, un maestro di scuola. Mentre lui cerca di scoprire che stia succedendo il treno esplode.

Stevens riprende conoscenza all'interno di una cabina di pilotaggio da cui non può uscire. Attraverso uno schermo, il capitano dell'Air Force Colleen Goodwin gli spiega che si trova nel "codice sorgente" (Source Code), un dispositivo sperimentale creato dal dottor Rutledge, che permette ai propri utilizzatori di vivere gli ultimi otto minuti di vita di una persona all'interno di una linea temporale alternativa. A Stevens viene quindi spiegata qual è la sua missione: utilizzare il Source Code per trovare una bomba a bordo del treno e per individuare chi la fa esplodere.

<<DA QUI IN POI VIENE SPOILERATO IL PROSEGUIMENTO DEL FILM>>

Goodwin spiega che l'esplosione del treno è avvenuta quella mattina e che era un avvertimento da parte dell'ideatore di un più ampio attentato: l'esplosione di un ordigno nucleare nel centro di Chicago. Anche se le sue azioni non possono cambiare il passato e salvare la vita delle persone a bordo del treno, Stevens, identificando l'attentatore nella timeline alternativa potrà impedire almeno la morte di altri cittadini innocenti.

Stevens entra varie volte nel Source Code scartando alcuni sospetti. Viene poi a sapere che l'incidente del treno è accaduto 2 mesi dopo la sua morte in Afghanistan.

Rrichiede allora spiegazioni dalla Goodwin la quale è così costretta a comunicargli che lui è in realtà deceduto, e che la sua mente è collegata a un sistema informatico tramite il quale stanno comunicando. La cabina dentro cui Stevens si trova è solo una proiezione della sua mente. Stevens, allora, fa un patto: egli completerà la missione ma vuole che i supporti che tengono ancora in vita il suo cervello vengano definitivamente disattivati al suo completamento. Il dottor Rutledge si dichiara d'accordo.

Finale (Spoiler)Modifica

Stevens torna per l'ultima volta a bordo del treno, disinnesca la bomba e ammanetta l'attentatore in modo che possa essere consegnato alle autorità. Quindi manda una e-mail alla Goodwin, poi chiama suo padre fingendosi un suo commilitone. Infine, prima che gli otto minuti finiscano, prende Christina da parte e si prepara a baciarla. Come promesso, Goodwin disabilita il suo supporto vitale. Stevens capisce che quando gli otto minuti finiscono rimani nella linea temporale alternativa. Nella scena finale la Goodwin dell'universo alternativo riceve sul cellulare l'e-mail inviata da Stevens che le rivela che il sistema del Source Code ricrea non soltanto la timeline del ricordo, bensì un intero universo alternativo e quella e-mail ne è la prova.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.